Si veste a festa Rieti per la Fiera Mondiale del Peperoncino. Il centro d’Italia si colora grazie agli oltre 120 stand presenti.

Partenza in grande stile per Rieti Cuore Piccante che ha preso il via con il taglio del nastro in piazza Mazzini. Fino a domenica le vie del centro storico di Rieti si coloreranno grazie all’ottava Fiera Campionaria Mondiale del Peperoncino. Seguitissima da pubblico e media la cerimonia di inaugurazione alla quale hanno partecipato tutte le autorità cittadine. In città anche il senatore Francesco Battistoni, capogruppo di Forza Italia della Commissione permanente Agricoltura in Senato che anche in passato ha preso parte alla Fiera.

«Fa piacere vedere tanto entusiasmo – ha dichiarato Stefano Colantoni, Presidente dell’Associazione Peperoncino a Rieti – Vale la pena sottolineare come questa manifestazione, nel breve volgere di pochi anni, si sia accreditata come un vero e proprio fiore all’occhiello per la nostra città».
Già moltissimi i visitatori, reatini ma anche tanti i turisti, accorsi nel centro storico del capoluogo sabino durante la prima delle cinque giornate interamente dedicate alla spezia più amata del mondo. Edizione che punta a ripetere il grande successo di pubblico degli anni passati grazie alle molteplici iniziative ed attrazioni aventi come protagonista indiscusso sua maestà il peperoncino.
Oltre 120 gli stand a tema disseminati per le suggestive strade del centro storico di Rieti.
Con il taglio del nastro della kermesse più piccante del panorama enogastronomico nazionale, è stata aperta al pubblico la Mostra espositiva presso il Chiostro di Sant’Agostino, in Piazza Mazzini, che accoglie 200 varietà di peperoncino provenienti da ogni angolo del mondo e visitabile ogni giorno dalle 10.
Nella seconda giornata della Fiera prenderanno il via i convegni, in programma ogni giorno alle 18.30 al Chiostro di Sant’Agostino: si parla di “Peperoncino e agricoltura, strumenti di rilancio ai tempi della ricostruzione” nel primo appuntamento che vedrà intervenire il deputato Paolo Trancassini, Claudio Di Berardino, assessore a lavoro e nuovi diritti, Politiche per la Ricostruzione, Vincenzo Regnini, presidente della Camera di Commercio di Rieti, Daniele Sinibaldi vice sindaco di Rieti, Tommaso Buffa, direttore nazionale La Spesa in Campagna, Enrico Fravili, responsabile tecnico dei settori produttivi Copagri e Emiliano Marini, presidente Cia Rieti.
Dalle 10 alle 13 in piazza Cesare Battisti c’è il Pic Stop spazio di allattamento al seno in collaborazione con Il Salotto di zia Marilena. Apre alle 10 anche Habanero, Lounge Bar all’aperto, a largo Alfani.
In piazza Cesare Battisti alle 11.30 l’appuntamento è con “Il mio orto bio” incontri su “Fertilità del suolo e compostaggio”, alle 16.30 gli incontri con l’Istituto agrario e il professor Settimio Adriani su “Incendi boschivi: effetti sulla fauna”. Alle 17 si parla invece di “Semina, trapianto, irrigazione e orto in terrazzo”.
Alle 17.30 i bambini protagonisti dell’iniziativa “Adotta un peperoncino e mettilo in mostra” lasceranno le piantine ricevute nel corso dell’anno scolastico al chiostro di Sant’Agostino, per permettere a tutti di ammirare il frutto del loro pollice verde.
Alle 18 arrivano i giochi della tradizione popolare e il truccabimbi con Tata Mary, in piazza Cesare Battisti. Alle 18 a largo Alfani la degustazione sensoriale proposta da Francesco Betori dell’Accademia Peperoncino a Rieti e Stefano Alei, sommelier.
Alle 19, a largo Alfani, fitness per tutti con Infinity Wellness e lezioni di Total Body e Gag. Alle 20 spazio a yoga e pilates.
Alle 21 largo Alfani ospita il concerto di Lara’s Fireflies mentre a piazza Mazzini, dalle 22, si vola in Puglia con lo spettacolo di pizzica e taranta dei Tamburellisti di Torrepaduli.
Lo show cooking alle 21 in piazza Cesare Battisti vedrà protagonista Fabrizia Ventura, Executive Chef Designer di Rieti Cuore Piccante, accompagnata dagli studenti del Centro di Formazione Professionale Alberghiero di Amatrice.
Tutte le informazioni su www.rieticuorepiccante.net