DAL 29 AGOSTO AL 1 SETTEMBRE NELLE PIAZZE DI RIETI GRANDE ATTESA PER RIETI CUORE PICCANTE 2013 FERVONO I PREPARATIVI PER LA TERZA EDIZIONE DELLA FIERA INTERNAZIONALE DEL PEPERONCINO

È ormai da un paio di anni l’appuntamento più hot dell’estate. Atteso da appassionati e gourmet ma anche da semplici curiosi che nelle precedenti edizioni hanno affollato le belle piazze di Rieti per scoprire i segreti del capsicum, nome scientifico del peperoncino.

Stiamo parlando di “Rieti Cuore Piccante”, la Fiera Campionaria Mondiale del Peperoncino che per questa estate 2013 promette di confermare lo straordinaria successo delle due precedenti edizioni, facendo di Rieti per quattro giorni (da giovedì 29 agosto a domenica 1 settembre) la Capitale Mondiale del Peperoncino.

“Un appuntamento da non perdere – conferma Stefano Colantoni, Presidente dell’Associazione Peperoncino a Rieti – con oltre 1.000 varietà’ di capsicum provenienti da tutto il mondo e tre paesi ospiti, Ghana, Honduras e Messico, a confermare il carattere di internazionalità’ di questa manifestazione che in pochissimo tempo è diventata un punto di riferimento fondamentale per gli appassionati di tutti i continenti.”

È che l’oro rosso della tavola possa contare su moltissimi fans lo dicono i numeri che parlano di oltre quattro miliardi di consumatori abituali di questo alimento che affonda la sua storia nei secoli, con testimonianze che ne fanno risalire l’utilizzo addirittura a 7.000 anni or sono.

Del resto come resistere all’appeal di questo ingrediente capace di impreziosire qualsiasi pietanza e di affascinare gli chef di tutto i mondo? Buonissimo e al tempo stesso fondamentale sotto l’aspetto puramente salutistico, vera panacea per decine di disturbi di vario genere, elisir di bellezza e protagonista nella cucina afrodisiaca.

Senza dimenticare un aspetto fondamentale, quello economico.

L’Italia ha tutte le caratteristiche per diventare uno dei maggiori produttori di capsicum e manifestazioni come questa hanno lo scopo di confermare questa possibile leadership che avrebbe ricadute assolutamente positive in termini di occupazione e di business.

E intanto godiamoci il primato di Rieti, per quattro giorni paradiso del peperoncino con le sue mille varietà tutte da scoprire: dal nostrano Diavolicchio al celebrato Habanero, dallo storico Cayenna all’esotico Thai, fino al micidiale Naga Jolokia che, con il suo milione di gradi nella scala Scoville, risulta ai primissimi nella classifica dei più piccanti al mondo. Un viaggio indimenticabile tra stands dove sarà possibile degustare e acquistare il top della produzione mondiale.

Rieti Cuore Piccante è organizzata dalla associazione “Peperoncino a Rieti” con la collaborazione dell’Accademia Nazionale del Peperoncino, dell’Ambasciata del Messico, degli enti locali, della Regione Lazio e del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.